February 7, 2020

REGOLAMENTO

STAMPARE E COMPILARE QUESTI MODULI PER POTER PARTECIPARE ALLA COMPETIZIONE:

–> AUTODICHIARAZIONE COVID-19

–> LIBERATORIA Soldamare Trail 2021

–> MODULO SPOSTAMENTO FUORI REGIONE 

_________________

Per evitare ogni tipo di assembramento durante la manifestazione sono state adottate le seguenti misure di sicurezza:

  1. Ad ogni arrivo in auto il partecipante sarà guidato da addetti istruiti e competenti, a parcheggiare come consigliato (nel rispetto del distanziamento)
  2. Sarà poi guidato (sempre da addetti istruiti alla mansione) a seguire un percorso tracciato e fettucciato per recarsi in luogo dove verrà misurata la temperatura, e igienizzate le mani, dovrà presentare l’autocertificazione COVID 19 e poi potrà arrivare al punto di partenza della gara.
  3. Le partenze sono programmate per essere effettuate in sequenza.
  4. Tutti i partecipanti, gli organizzatori e il servizio di assistenza è obbligato ad indossare la mascherina.
  5. Durante il percorso ci saranno due punti ristoro così organizzati: gli addetti indosseranno guanti e mascherina , saranno a disposizione degli atleti sacchettini con piccole porzioni di cibo e bibita confezionato ( che potranno prendere al volo) e immediatamente spostarsi dal luogo del ristoro . (adeguati contenitori per lo smaltimento dei rifiuti saranno posizionati dopo il punto di ristoro). Ogni concorrente dovrà avvicinarsi al ristoro sempre con la mascherina ben posizionata sul viso.
  1. Al termine della gara, il partecipante ritirerà il suo pacco ristoro e si dirigerà immediatamente, sempre con percorsi tracciati per evitare assembramenti alla sua auto.
  2. Non sono previste premiazioni, pasta party , non ci sono servizi doccia, spogliatoi o uso di bagni.

__________________

Causa normative di contrasto al Covid contenute nel DPCM e il protocollo FIDAL, non si possono effettuare eventi complementari.

Nel rispetto del DPCM Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri vigente al momento e attenendosi scrupolosamente, ai protocolli emanati dalla FIDAL Federazione Italiana di Atletica Leggera, inerenti alla pratica dell’atletica leggera e il trail; il comitato organizzatore del SOLDAMARE TRAIL ha cercato di redigere adeguate norme di procedura da utilizzare il giorno 06-07 marzo 2021, per gestire al meglio il pre gara, la gara e il dopo gara in oggetto.

Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 14 gennaio 2021: SPORT AGONISTICO: sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni ‒ di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paraolimpico (CIP) ‒ riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico.

All’interno del parco chiuso e tutte le strutture accessorie utilizzate, gli atleti e il personale di servizio si dovranno muovere con la mascherina alzata e posizionata correttamente e mantenere una distanza interpersonale di sicurezza di almeno un metro e mezzo.

ART.1 – ORGANIZZAZIONE

La società Sportiva Dilettantistica denominata “SOLDAMARE TEAM”, in collaborazione con il Comune di Colceresa organizza, domenica 7 Marzo 2021, la quinta edizione del “SOLDAMARE TRAIL”, corsa di Trail running in semi-autosufficienza con percorso in ambiente prevalentemente collinare.

ART.2 – LINEE GUIDA

La partecipazione al Soldamare Trail porta all’accettazione, in tutte le sue parti e senza riserve, del presente regolamento.
Con l’iscrizione ogni concorrente si impegna a rispettare questo regolamento e libera gli organizzatori da ogni responsabilità civile o penale per qualsiasi eventuale incidente o accidente, per danni a persone o cose a lui derivati o da sé causati, che possano verificarsi durante la manifestazione. Inoltre Soldamare Trail aderisce alle Linee Guida del Trail Running Italiano definite ad Albisola Superiore (SV) il 27-28 novembre 2010, consultabile nel sito.

ART.3 – MODALITÀ DI ISCRIZIONE

A) Requisiti di iscrizione: Possono iscriversi gli atleti maggiorenni in possesso di certificato medico sportivo per l’attività agonistica (vedi art. 5), valido almeno fino al 7 marzo 2021. Copia dell’autocertificazione COVID-19 dovrà essere consegnata tassativamente al ritiro pettorali, senza di essa non è possibile ne entrare nel parco chiuso, ne tantomeno gareggiare. Si ricorda inoltre, che copia del certificato medico in corso di validità per l’Atletica Leggera dovrà essere allegato all’iscrizione online.

B) Modalità di iscrizione: Verranno trasferite tutte le iscrizione fatte nel 2020. Ogni atleta al momento dell’iscrizione deve fare pervenire all’organizzazione una copia del certificato medico agonistico in corso di validità.

Al momento dell’iscrizione saranno richiesti i seguenti dati:

  • Nome

  • Cognome

  • Data di nascita e luogo

  • Numero telefono cellulare

  • Numeri da contattare in caso di emergenza (cellulare e fisso)

  • E-mail

  • Indirizzo

  • Nazionalità

  • Gruppo sportivo d’appartenenza

C) Quota di iscrizione

Nella quota di iscrizione è compreso:

  • pettorale di gara
  • ristori lungo il percorso
  • ristoro finale
  • servizio cronometraggio e
  • classifica o pacco gara
  • assicurazione

D) Annullamento

Non è previsto il posticipo della quota di iscrizione all’anno successivo. In caso di annullamento della gara per cause di forza maggiore, in caso di interruzione o annullamento della gara per motivi atmosferici, o per qualsiasi altra ragione indipendente dall’organizzazione, nessun rimborso sarà dovuto ai partecipanti.

ART.4 – CONDIZIONI D’AMMISSIONE DEI CONCORRENTI

Essere maggiorenne (più di 18 anni) al giorno di svolgimento della prova e in possesso della vigente certificazione medica alla pratica sportiva a livello agonistico ai sensi del D.M. 10.1.82 Con la propria iscrizione, i concorrenti inoltre si assumono la responsabilità di essere in condizioni fisiche e psichiche tali da poter affrontare questo Trail e riconoscono d’essersi documentati dei rischi e delle difficoltà del percorso.

ART. 5 CERTIFICAZIONE MEDICA

Per gli atleti è obbligatorio consegnare, in fase di iscrizione, una copia del certificato medico agonistico con dicitura “atletica leggera” in corso di validità e vidimato.

ART.6 – PRESENTAZIONE GENERALE

Questo Trail è un viaggio, che ti farà conoscere luoghi affascinanti ed incontaminati e si sviluppa prevalentemente su sentieri collinari tra i comuni di Colceresa, Pianezze, Marostica, Fara Vicentino e Salcedo, luoghi in cui storia, mitologia e bellezze naturali si intrecciano a creare il percorso che avrai l’opportunità di seguire. Il tracciato si snoda tra colline e valli, per grandissima parte lungo sentieri e, in misura molto minore, su strade sterrate; ogni atleta si impegna a rispettare in modo assoluto l’ambiente in cui si sviluppa il Soldamare Trail, non uscendo dal percorso, non abbandonando a terra alcun rifiuto e non lasciando dietro di se alcuna traccia, oltre le orme, del proprio passaggio.

In questi luoghi vige il rispetto di qualsiasi forma di vita, animale o vegetale. Cammina e corri sui sentieri e sulle piste, senza uscirne. Osserva con gli occhi ed apprezza con il cuore quanto ti circonda; cogli la bellezza, il mistero, la vitalità di ciò che la Natura ci dona e che tutti noi siamo chiamati a conservare e proteggere.

Sii rispettoso di queste consegne, anche perché in caso contrario sarai squalificato.

ART.7 – LA GARA

Il Soldamare Trail e una gara di trail running di montagna di media distanza. La lunghezza e di 25 km con 1450 metri di dislivello positivo. La partenza sarà scaglionata dalle ore 9:30 in Piazza degli Alpini a Molvena, arrivo nella stessa piazza.
Il tempo massimo per essere classificati e di 5,30 ore, la prova si chiuderà quindi alle ore 15:00 dello stesso giorno.

Questa prova si svolge in gran parte (90% circa) lungo sentieri di collina e boschivi e le condizioni possono essere difficili a causa di vento, pioggia e nebbia. Ogni atleta dovrà sempre avere con se il materiale obbligatorio la cui lista è dettagliata all’Art.18. In particolare un aspetto fondamentale è l’abbigliamento, poiché in caso di clima avverso la temperatura può scendere anche sotto i 5°C, soprattutto nei punti più alti.

La maggior parte degli atleti impiegherà circa 2 ore a concludere la prova. Per affrontare il Soldamare Trail sono indispensabili un accurato allenamento (ad esempio aver corso almeno 20 km di seguito o aver svolto allenamenti in collina), un’adeguata conoscenza della montagna (capacita di orientamento, capacita di seguire un sentiero, capacita di affrontare imprevisti tipici dell’ambiente naturale montano, come un temporale, la riduzione di visibilità), una solida capacita d’autonomia personale.

Nei pochissimi tratti di strada asfaltata (circa 2000 metri in totale), nei punti di attraversamento di strade asfaltate e nei rari tratti di strada sterrata percorribile da autoveicoli, gli atleti sono tenuti a rispettare il codice della strada.
Tutti i concorrenti colti a gettare i propri rifiuti sul percorso saranno squalificati. Sacchi di raccolta dei rifiuti sono disposti in ogni punto ristoro e devono essere utilizzati. Il percorso è segnato con frecce colorate e fettucce; nei tratti di sentiero o sterrato in cui non vi possono essere dubbi sulla direzione da seguire, la segnaletica sarà limitata.

In ogni caso la distanza massima tra un segnale e l’altro non superera i 500 metri circa. E’ obbligatorio seguire i percorsi segnalati, senza scorciatoie, ciò non solo per motivi di lealtà sportiva: tagliare un sentiero provoca un’erosione irreversibile del luogo e lo degrada pesantemente.

I GRUPPI “SCOPA”, cioè i rappresentanti del comitato organizzatore che accompagnano l’ultimo atleta e che hanno l’incarico di chiudere la corsa, sono 2.
Il primo gruppo scopa partirà alle ore 9:30, gli altri partiranno dai ristori poco dopo il passaggio dell’ultimo atleta. Al suo passaggio ogni gruppo scopa toglierà tutte le indicazioni (fettucce, frecce, cartelli, etc.) dal percorso. Sarebbe pericoloso se un concorrente volesse continuare dopo essere stato messo fuori gara e quindi senza pettorale.

L’organizzazione declina ogni responsabilità per le conseguenze che gliene potrebbero derivare.

ART.8 – CLASSIFICHE E PREMI

Non vi sono premi in denaro.
Ci sarà una classifica visibile sul sito di Wedo Sport con in evidenza i primi arrivati tra le donne e tra gli uomini, ed i primi di ogni categoria.

ART.9 – CONSEGNA DEI PETTORALI

All’interno del parcheggio fronte consegna pettorali, saranno predisposte delle canalizzazioni fettucciate e adeguatamente distanziate, fornite di dispenser igienizzante mani con liquido disinfettante idoneo.
I nostri addetti verificheranno:

– La temperatura corporea dell’atleta (non superiore a 37,5°) provvisto di mascherina indossata e con mani sanificate in precedenza.
– L’autocertificazione Covid (da scaricare preventivamente e compilata), prevista dai protocolli federali.

All’interno saranno predisposti 2 tavoli dove gli atleti (canalizzati e distanziati come da normativa vigente) consegneranno all’addetto:
– L’autocertificazione Covid su apposito stampato e opportunamente compilato

Solo dopo, riceveranno la busta servizi con il pettorale e chip a loro assegnato.
Infine, seguendo l’apposita canalizzazione predisposta, potranno uscire all’esterno del parco chiuso.

Le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara avverranno come di seguito:

  • Sabato 06/03/2021: (fortemente consigliato dall’organizzazione) – dalle ore 09.30 alle ore 12.30
    – dalle ore 14.00 alle ore 18:00
    presso la Piazza degli Alpini di Molvena

  • Domenica 07/03/2021: prima della partenza

  • Il pettorale sarà consegnato esclusivamente dietro presentazione di un documento di identità.

    Per evitare ogni tipo di assembramento cercheremo di recapitare più pettorali possibili nei giorni precedenti la gara, presso i punti iscrizione o le società sportive.

ART.10 – PROCEDURA DI PARTENZA

Verranno create cinque corsie adeguatamente fettucciate, distanziate di almeno 1,5 metri fra loro, dove gli atleti si incolonneranno con una distanza interpersonale di almeno 1,5 metri, con pettorale indossato e mascherina alzata e posizionata correttamente.
Per agevolare il giusto posizionamento, saranno marcati a terra dei punti di stazionamento.

Ai cancelli d’ingresso ogni atleta, sarà sottoposto a misurazione della temperatura corporea da un nostro addetto al servizio d’ordine e solo dopo, se idoneo, potrà accedere al parco chiuso.
Al contrario, se la sua temperatura corporea sarà superiore a quella consentita, verrà registrato e invitato ad allontanarsi e seguire le procedure previste dal caso.

Lo start in questo caso sarà dato con un intervallo di 30 secondi tra una partenza e la successiva, in modo che la distanza tra gli atleti sarà fin da subito rispettosa dei 2 metri previsti dal DPCM e i protocolli FIDAL.
Le partenze si susseguiranno di 30 secondi in 30 secondi fino all’esaurimento di tutti i partenti previsti.

NB. Gli atleti dovranno sostare in attesa del loro start con la mascherina di protezione individuale alzata e posizionata correttamente.
Tale dispositivi, si potranno rimuovere dopo lo start ad una distanza non inferiore a 500 metri dalla linea di partenza.

Solo allora potrà essere ripiegata e riposta nel proprio zainetto o altra tasca, per poterla poi riutilizzare nel proseguo della gara in tutti quei frangenti in cui sarà nuovamente richiesta (ristori, arrivo, ecc….).

ART.11 – PUNTI DI CONTROLLO

I punti di controllo lungo tutto il percorso, ove il passaggio dei concorrenti verrà registrato, saranno quelli corrispondenti ai ristori (e ai cancelletti) più altri decisi dall’organizzazione che può attuare controlli in qualsiasi punto del percorso, senza preavviso. La punzonatura all’arrivo permetterà ai cronometristi di stabilire le classifiche.

ART.12 – RITIRO

Il ritiro è consentito ai punti di ristoro o, in alternativa, dove sia presente personale dell’organizzazione a cui l’atleta consegnerà il pettorale. Ogni ritiro va comunicato tempestivamente alla Direzione di gara.
La segnalazione di ogni ritiro è fondamentale per evitare che vengano allertati inutilmente i mezzi di soccorso.

ART.13 – SICUREZZA ED ASSISTENZA MEDICA

Sicurezza ed Assistenza Medica saranno assicurate dai volontari dell’organizzazione dislocati sul percorso, da operatori del Soccorso Alpino, da personale sanitario (medici, volontari della protezione civile), ecc… Il personale sanitario, della protezione civile e dei mezzi di comunicazione avrà come base operativa MOLVENA (zona di partenza e arrivo). Inoltre mezzi di soccorso si muoveranno lungo il percorso nelle zone accessibili ai veicoli dell’organizzazione.

Gli operatori del Soccorso Alpino, il personale sanitario ed i volontari della protezione civile sono organizzati per portare assistenza alle persone che ne abbiano bisogno, con i mezzi propri o tramite organismi convenzionati. I medici in servizio sono abilitati a fermare (con conseguente squalifica) in modo inappellabile i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara: il chip va tolto.

I soccorritori sono autorizzati ad evacuare con i mezzi in loro uso i concorrenti giudicati in pericolo. In caso di necessità, per ragioni che siano nell’interesse della persona soccorsa, verranno messi in opera tutti i mezzi di soccorso appropriati compreso l’elicottero. Da qui il suggerimento per i concorrenti a stipulare un’assicurazione personale che copra eventuali costi per l’elitrasporto o con altri mezzi “eccezionali”. Si sottolinea che il percorso è in molti punti inaccessibile ai veicoli: il concorrente in difficoltà potrà essere raggiunto a piedi dal personale di soccorso o dai volontari dell’organizzazione.

Ogni atleta ha l’obbligo, pena la squalifica, di assistere gli altri atleti in difficoltà e di segnalare al personale dell’organizzazione le situazioni che richiedono intervento di soccorso o di aiuto. I mezzi di soccorso, le vetture dell’organizzazione di corsa, i posti di controllo, sono equipaggiati di radio in contatto permanente con la base logistica della gara, nella zona di arrivo a MOLVENA. Il concorrente che fa appello ad un medico o a un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettarne le decisioni. L’accesso alle cure ed alla loro natura sarà lasciato alla decisione del personale medico.

ART.14 – ASSICURAZIONE

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione alla prova avviene comunque sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che con la loro iscrizione rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che possano derivare loro in seguito alla gara.

ART.15 – PROCEDURA AI RISTORI

RISTORI IN GARA
In ogni ristoro di gara la procedura per accedere al rifornimento sarà la seguente: l’atleta con la mascherina indossata correttamente, si farà rifornire di acqua o altra bevanda prevista (the, coca-cola, sali minerali ecc.) da un addetto al ristoro, munito di mascherina o visiera e guanti monouso. Altresì, potrà ricevere cibi solidi monodose e sigillati, sempre facendosi servire da un addetto al ristoro, munito di mascherina o visiera e guanti monouso.
In nessun caso l’atleta potrà servirsi da solo, sia di bevande sia di cibi soliti; ma dovrà sempre essere servito da un addetto al ristoro con mascherina o visiera e guanti monouso.

ARRIVO E RISTORO FINALE
Appena tagliato il traguardo, all’interno del parco chiuso, l’atleta, con mascherina indossata correttamente, potrà ricevere il proprio premio Finisher del personale incaricato.
In seguito, seguendo l’apposita canalizzazione fettucciata e dopo la restituzione del proprio chip di gara, potrà avvicinarsi al tavolo del ristoro finale, per ritirare il proprio sacchetto alimentare chiuso, con i generi di conforto previsti.

ART.17 – ASSISTENZA PERSONALE

I concorrenti potranno usufruire di un’eventuale assistenza personale solamente in uno dei tre punti di ristoro. Ciò esclude qualunque assistenza in linea, tipo lepre, accompagnatori, portatori d’acqua o altro. Pena la squalifica.

ART.18 – EQUIPAGGIAMENTO OBBLIGATORIO

Materiale consigliato: riserva alimentare (barrette o altro), qualche cerotto, berretto con frontino, consigliato 0,5 lt d’acqua e giacca impermeabile. Un telefono cellulare.
Il concorrente che desidera utilizzare i bastoncini, deve tenerli con se per tutta la durata della corsa.

ART. 19 – PENALITÀ E SQUALIFICHE

Personale dell’organizzazione sul percorso e abilitato a controllare il materiale obbligatorio, ed in generale a verificare il rispetto dell’intero regolamento.
Le irregolarità accertate mediante segnalazione da parte di più atleti, oppure a mezzo di immagini video pervenute all’organizzazione dopo la gara, potranno causare squalifica insindacabile dopo valutazione da parte della giuria di gara.

La giuria della gara può decretare la squalifica di un concorrente, in caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di:

  • Scambio di pettorale
  • Mancato passaggio ad un posto di controllo
  • Taglio del percorso
  • Mancanza di parte o della totalità del materiale obbligatorio di sopravvivenza
  • Utilizzo di un mezzo di trasporto
  • Mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà
  • Abbandono di proprio materiale lungo il percorso
  • Inquinamento o degrado del luogo, mediante abbandono di rifiuti lungo il percorso
  • Insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell’organizzazione o dei volontari
  • Rifiuto a farsi esaminare da un medico dell’organizzazione in qualunque momento della gara o Stato fisico e/o psichico giudicato inadatto al proseguimento della prova

ART.20 – RECLAMI

Saranno accolti se presentati per iscritto entro trenta minuti dall’affissione delle classifiche provvisorie da parte dell’organizzazione, all’arrivo versando una quota di € 50,00, che verrà restituita solo nel caso di accoglimento.

ART.21 – GIURIA DELLA PROVA

La giuria e composta da tutte le persone competenti designate dal comitato dell’Organizzazione che possono essere sentite per deliberare.
Le decisioni saranno prese in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa, su tutti i motivi di contesa o decisioni verificatesi durante la corsa. Le decisioni prese sono indiscutibili.

ART.22 – MODIFICHE DEL PERCORSO O ANNULLAMENTO DELLA GARA

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare, per cause di forza maggiore, in ogni momento il percorso o l’ubicazione dei punti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli (freddo, pioggia, neve, forte rischio di temporali o altro), la partenza può essere posticipata o annullata, la gara può essere interrotta, oppure il percorso può essere modificato (ridotto o addirittura allungato) per salvaguardare la sicurezza di atleti e volontari. In caso di cattive condizioni meteorologiche, e per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la gara in corso o di modificarne le barriere orarie.

Ogni decisione sarà presa dalla giuria e da tutte le persone competenti designate dai responsabili del Comitato organizzatore stesso.

ART.23 – COPERTURA FOTOGRAFICA, TELEVISIVA, VIDEO: DIRITTI

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti sulla propria immagine durante la prova, cosi come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzatore ed i suoi partner abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine.
Inoltre con l’iscrizione autorizza l’organizzazione al trattamento dei dati, ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

PRECISAZIONE FINALE

Nella stesura di queste norme di procedura, ci siamo attenuti a quanto prescritto e riportato nel DPCM vigente e tutte le prescrizioni approvate dai protocolli FIDAL riguardanti l’atletica leggera e il trail.
Per tanto, non potranno essere effettuati, perché esplicitamente vietati:

– Il pasta party
– L’expò, con gli stand degli sponsor e le gare da pubblicizzare
– Non potrà essere presente il pubblico all’interno del parco chiuso – Non sarà possibile accedere alle docce e agli spogliatoi

NORMA FINALE

Per qualsiasi norma, non contemplata nel presente regolamento, si fà riferimento alle norme previste dalla FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) attualmente in vigore.

La società Sportiva Dilettantistica SOLDAMARE TEAM, si riserva di modificare il presente regolamento in qualunque momento ai fini di garantire una migliore organizzazione della gara e per adeguarsi ai nuovi DPCM o protocolli federali eventuali. Modifiche a servizi, luoghi ed orari saranno riportate sul nostro sito web o comunicati al briefing pre gara.